Stromboli e Strombolicchio

ITA030026 ISOLE DI STROMBOLI E STROMBOLICCHIO – SITO SIC

Comune di Lipari ME – 1.047,52 Ha

Stromboli ha una struttura complessa derivante da ben sei distinti periodi di attività vulcanica, rappresenta l’isola con l’origine più recente rispetto alle altre dell’arcipelago e raggiunge anche la quota più elevata. Vi si trovano consistenti campi lavici recenti strombolinella parte più settentrionale dell’isola (Sciara del Fuoco), la cima più elevata dell’isola (918 m)
in continua attività esplosiva ed effusiva e Strombolicchio che è un neck vulcanico eroso di composizione basaltico-andesitica e rappresenta la struttura più antica del complesso stromboliano.Presenta una vegetazione in massima parte con carattere pioniero: abbastanza diffuse sono le superfici desertiche dovute al continuo apporto di sabbia vulcanica e coltri laviche, ma nei tratti più protetti sono presenti aspetti boschivi abbastanza maturi caratterizzati dalla presenza querce. Significativo è inoltre il stormbolipassaggio, in particolare in periodo autunnale, dei passeriformi; abbondanti sono Turdidi e Silvidi. Tra i nidificanti le presenze più rilevanti sono rappresentate dalle colonie di Falco della regina, allocate sulle falesie rocciose. Tra i passeriformi di rilievo la presenza della Magnanina. L’habitat dell’isola consente di ospitare una fauna relativamente ricca con alcune specie endemiche, talora del solo arcipelago eoliano.

Comments are closed.